NEWS/BLOG

    Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:00

    2013/2014 - 12 mesi a tutta Thailandia!

    Scritto da
    Vota questo articolo
    (0 Voti)

     

    Quest'ultimo anno, in poco più di 11 mesi siamo stati chiamati in Thailandia ben 3 volte.

    Ad agosto 2013 per importanti appuntamenti istituzionali, i test di verifica davanti ai Ghota del settore e ad allenare la squadra Pro che nel 2013 ha vinto ben 5 titoli nei Channel e i dilettanti tutti campioni nazionali.

    In marzo per le celebrazioni della nostra Università, che esiste da ben 60 anni, celebrazioni (quelle vere...) del Nai Khanom Tom e consegna di riconoscimenti ai nostri amici Master Woody, Master Thammanit ed il grande Buakaw.

    Ed ora, a fine luglio, per un’altra grande avventura, sempre nuova per noi e per chi si aggrega, vera esperienza di Muay Thai ai massimi livelli anche per chi si è avvicinato da poco al nostro settore.

    Questa estate oltre ai soliti test di verifica, perchè lo ripetiamo da sempre non basta avere il diploma italiano rilasciato oppure riconosciuto oppure ancora convertito sulla fiducia da qualche Ente, si devono avere carte in regola ma soprattutto conoscenza che è data dallo studio che deve essere continuo e costante….Questo ci differenzia da tutti e poco ci importa se la gente non vuole vedere, sentire e parla senza saper ciò che fa.

    Noi diciamo sempre, dimostratecelo che siete Thai Boxers, che siete Istruttori!

    Invece abbiamo quest'anomalia tutta italiana di grandi Thai boxers, istruttori, un tempo tutti Maestri ed ora invece tutti Ajarn....tutto ciò ci fa veramente sorridere!

    Anche quest’anno la nostra estate è stata contrassegnata da esami di passaggio di grado e molto studio anche agonistico con il team universitario in preparazione per i titoli nazionali ed il circuito Max Muay Thai di fine agosto; quindi giornate intense di allenamento (sessione mattutina e pomeridiana) spezzate solo da un po’ di relax in piscina nell'ora di pranzo per poi riprendere e magari portare in serata i nostri atleti Thai a combattere per i test match in vista degli incontri più prestigiosi.

    Quest'anno abbiamo avuto la partecipazione del grande fighter Alan Saitta dell'NKT di Udine che ha dato conferma delle sue capacità sostenendo ben due esami, e un passaggio di grado importantissimo per Elena Brivio che diventa ufficialmente la donna con il grado più alto in Occidente meritandosi dopo un'ora di test durissimo di fronte ai Grand Masters, il grado di Mongkon Rosso, un onore per l'Italia, per il nostro settore, soprattutto in Thailandia dove entra a pieno titolo in questa chiusa e prestigiosa società e per il sottoscritto visto che è mia preziosa assistente e socia, quindi anche il nostro "progetto donna" procede come previsto...

    Altra grande novità è stata l'inaugurazione, il 1° agosto, della nuova nostra sede universitaria, progetto presentato ben 5 anni fa e reso possibile grazie a partner cinesi ma soprattutto al Ministero dell'Istruzione che ha partecipato quasi in toto alle spese, e che ci vedrà dal prossimo training cambiare sede di allenamento.

    20.000 mq che ospitano aule didattiche, laboratori, spazi per l'Aerobic Muay Thai, Muay Boran, Muay Thai, uno stadio che può contenere più di 1000 persone insomma, quel che non si riesce a fare in Italia, lo facciamo benissimo in Thailandia, ovviamente!

    Quindi tutto procede veramente alla grande e non possiamo che essere soddisfatti, la stagione in Italia si preannuncia ricca e piena ad ora grazie all'anno appena trascorso che ci ha visti protagonisti di grandi cambiamenti, grandi coraggiosi progetti ed obiettivi, grandi collaborazioni ed anche consapevolezza di chi può collaborare con noi e chi no, perchè noi vogliamo al nostro fianco veri appassionati, competenti ma soprattutto uomini e donne serie e di parola!

    Per dovere di cronaca anche quest'anno, la nostra squadra tutta Thailandese ha vinto per il quarto anno consecutivo il titolo nazionale di Boran, tutti i Pro hanno vinto i titoli nazionali, come pure la squadra dilettante e se ciò non bastasse si stanno distinguendo nei diversi circuiti quali per esempio il circuito Max Muay Thai, nel quale la casualità a voluto che il nostro giovane atleta allenato personalmente anche dal sottoscritto, fosse impegnato contro un'atleta italiano che rappresentava una sigla italianissima in Pattaya ed un'altra sigla molto nota del nostro bel paese....il verdetto del ring? ovviamente ha vinto il "nostro" atleta Thai!

    Partire con noi significa quindi non solo studiare ed allenarsi intensamente ma calarsi in pieno nel mondo dove la Muay Thai non è solo uno sport ma uno stile di vita, saggezza, cultura.

    A tutti gli interessati ricordiamo che si sta già lavorando ai training del 2015!

    Letto 3853 volte
    © 2021 Federazione Italiana Muay Thai. All Rights Reserved. - CREDITS -