Giovedì, 05 Novembre 2015 10:47

SCELTE CORAGGIOSE In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Nella vita chi ha sani ideali, idee e obiettivi precisi, una moralità ed un’etica fuori discussione possiede una mente aperta ed è propenso al confronto ed alla comprensione altrui senza pregiudizi di sorta, siano essi politici piuttosto che culturali: in una parola è capace!

Capace di mettersi sempre in discussione.

Capace di fare scelte, mediamente impopolari, dettate da ideali.

Capace di possedere e mantenere una corretta visione che, con il passare del tempo ai più risulta appannata sia per mancanza di volontà nel vedere e nell’accettare la verità che per interesse, negando quindi anche l'evidenza!

In questi ultimi mesi devo ammettere che un po’ di cose sono cambiate nel panorama italiano ed ovviamente ciò non può che fare piacere ma....non basta.

Nel mio ultimo articolo ho tolto una piccola pagliuzza dall’occhio ai dubbiosi, eppure c'è ancora chi si lamenta come un bambino colto in fragranza di reato a rubare le caramelle, ed insiste nel dire, cercando di avvalorare la sua tesi producendo documenti auto-scritti, che è lui la Muay Thai in Italia.

Lo capisco e leggo sempre con piacere i messaggi che manda ai suoi affiliati perchè un domani, quando sarà chiamato a rispondere delle sue azioni, dovrà avere molti alleati e soprattutto buoni avvocati.

Personalmente sono per la sana concorrenza, dettata dalla professionalità, tanti fatti e coerenza; mi pare invece di vedere il solito accapigliarsi per chi è più bravo a livello di Organizzazioni, il solito "scambio di voti" dove l'offerta è fatta da poltrone e la domanda da diplomi facili e soldi.

Oggettivamente noi non facciamo parte di questa ultima categoria, siamo fighters, gente da sempre pronta a misurarsi sul ring ma non solo, anche abili comunicatori, ahimè per voi…i pochi voi rimasti dall'altra parte.

Noi dopo tanti anni di....chiamiamola così....”solitudine sportiva” abbiamo fatto una scelta coraggiosa, così come il nostro partner.

Coraggiosa perchè pochi sono inclini a scegliere una "via" dura, tortuosa, in salita….mi verrebbe da aggiungere quasi da masochisti anche se non è la corretta valutazione....semplicemente siamo Uomini e Donne che da sempre hanno lottato per fare valere un principio, un'ideale, abituati alle sfide e che preferiscono un infradito alla cravatta.

Ed allora ci siamo guardati intorno, abbiamo fatto un'analisi su quello che è storia in Italia, su chi si è sempre comportato correttamente e con onestà, chi si è messo in gioco anche combattendo, chi si mette in gioco anche oggi, veri amici....e su tutti quei valori oramai dimenticati ma che i più citano impropriamente, perchè se così non fosse dovrebbero essere con noi, non altrove. Impossibile smentirmi!

Ed allora dopo 20 anni è più di amicizia vera è nato il sodalizio con la Born To Fight di Claudio Alberton che rispecchia tutti i valori che da sempre portiamo avanti con il nostro lavoro, un valore aggiunto alla già altissima professionalità, veri uomini...cosa rara in questi ultimi anni in Italia...ed anche se abbiamo firmato un'intesa...qua vale la parola data, la stretta di mano e se un giorno potessero sorgere problemi, una bella rissa stile vecchia maniera risolverebbe tutto anzi, avanti con più slancio!

E gli altri? Non sono Noi ma io ho…non solo noi…sempre speranza, cambiare non è mai troppo tardi.

Perché continuare a gridare e polemizzare, tramare fra loro…per cosa? il Nobel del più bravo?

Ma veramente conoscete a fondo le sigle che ci circondano? anche quelle, chiamiamole così, internazionali, create in alcuni casi ad hoc per i “farang” in Thailandia oppure l'IFMA stessa?

Non credo, eppure pur di essere protagonisti, dire “c'ero anch'io”, “io sono la Muay Thai”, si fanno carte false.....sveglia!

La realtà di fatto è molto più semplice sebbene più dura e fa parte anche di noi, di me, che ora sto scrivendo…

Chi non fa parte del passato cerca di scrivere il futuro, e questo di per sé non sarebbe un brutto principio se alla base non fosse guidato da cattive intenzioni, fatto quindi in malo modo, non rispettando chi protagonista lo è stato realmente, anche di grado!

Certo anche noi abbiamo i nostri piccoli problemi legati, da quello che mi dicono, a sigle, contratti, doppie affiliazioni....

Noi come FIMT (www.fimt1991.com), quella originale, siamo organo di formazione dal 1991 e non accettiamo affiliazioni (e sul tema molto ci sarebbe da dire, in primis chiarire che una asd per norma non può affiliare a sé altre asd….che noia le norme, vero?), per ottenere il nulla osta all’utilizzo dell'immagine di Erawan come logo abbiamo chiesto il permesso in Thailandia agli organi preposti, (quanti, in Italia e non, se ne appropriano illegalmente senza nemmeno porsi il problema?) e da sempre non accettiamo interessi trasversali.

Ciò non significa che siamo più bravi degli altri….solo che siamo per il rispetto di regole e gradi. Ma, come ripeto ogni volta, essere Uomini vuole dire essere protagonisti facendo scelte coraggiose.

Certo ho dei rimpianti, come l'ultima volta che parlai con Ennio Falsoni, forse era il 2000, e stavo portando il mio atleta pro e campione del mondo (di ben 3 titoli, fra cui Wako) a combattere (per chi se lo sta chiedendo si trattava di Stefano Stradella, uno dei miei atleti fra i molti campioni del passato) e lui mi chiese se ero interessato ad entrare in politica, in ciò che stava creando. Ovviamente ringraziai e declinai l'offerta....che dire, forse molte cose sarebbero andate diversamente se avessi accettato oppure no, forse l'Italia si merita veramente ciò è presente nel panorama attuale, sicuramente noi stiamo a guardare perchè è buffo vedere il lento declino dei soliti noti all’interno di un ambiente che non gli appartiene.

E con altrettanta serenità auguriamo buon lavoro a coloro che lavorano con serietà, impegno e studio costante, rinnovando l’invito a venirci a trovare.

Per chi volesse poi fare un percorso formativo completo ricordiamo che sono partite le iscrizioni ai corsi allenatore – istruttore – maestro di Muay Thai BTF – WTKA – FIMT1991 (Responsabile corsi: Claudio Alberton - infoline 333 265 6969). Una garanzia! Perché non solo il passato ci ha dato ragione e nel tempo abbiamo diplomato insegnanti che con il loro lavoro certosino e con la giusta professionalità hanno cresciuto atleti di “ qualità”, dimostrando nei match sempre più importanti la stoffa dei veri campioni ma il presente ci ha reso ancora più professionali e di qualità, sempre in crescita e costante aggiornamento perché non si deve smettere mai di imparare. Italia e Thailandia aspettano solo voi!

 

Letto 2218 volte Ultima modifica il Giovedì, 05 Novembre 2015 11:18
  • Tweets